Blog

Verniciature industriali | La spruzzatura di vernici a polveri

L’efficienza e l’efficacia dei sistemi per le verniciature industriali

verniciature industrialiGarantire l’aumento dell’efficienza per le aziende che si occupano di verniciature industriali per conto terzi. Questo è uno degli obiettivi che hanno spinto Eurosider® alla realizzazione di un sistema all’avanguardia come il Polifluid®. Questo sistema di verniciatura, utilizzando l’azoto in sostituzione di aria compressa, rappresenta un valido supporto per applicazioni senza difetti. Il sensibile miglioramento della qualità el’abbattimento dei costi nelle operazioni automatizzate e in quelle manuali sono solo alcuni dei vantaggi. Pietro Bucci, Titolare di Verniciatura Moderna, in un’interessante intervista pubblicata in questo articolo sulla verncicitaura industriale a polvere  elenca i punti positivi osservati dopo l’utilizzo del Polifluid® nelle verniciature industriali per conto terzi.
Vi riportiamo di seguito i punti salienti per comprendere la portata rivoluzionaria del nostro sistema, grazie alle parole di chi ne ha già sondato la qualità.

Verniciature industriali per conto terzi | I vantaggi di Poliflud®

• Abbattimento dei difetti superficiali di verniciatura da correggere in un secondo momento.

• Migliore distensione del film applicato.

• Grammature più uniformi e costanti (40-50 micron contro gli 80-150 micron con aria compressa).

• Riduzione della “gabbia di Faraday*”.

• Riduzione dell’overspray in cabina per abbassamento della pressione d’esercizio e di trasporto. (0,6-0,7 bar con azoto, 2,5 bar con aria compressa).

• Riduzione dei consumi giornalieri per maggiore resa. Si attestano 7 m2/kg contro i 5,20 m2/kg con aria compressa polvere grigia RAL 7047.

• Riduzione del tempo di pulizia dell’interno cabina e letto fluido.

• Riduzione della sequenza di pulizia filtri.

• Incremento notevole della sicurezza operativa.

• Riduzione delle operazioni di manutenzione. Gli ugelli venturi, anche quando spruzzano le polveri più aggressive, sono sostituiti dopo 30 ore di lavoro, anziché dopo 15 ore.